Blog

Risultati sponsorizzati di Facebook: come utilizzarli

A fine agosto 2012 Facebook ha rilasciato un'ulteriore strumento per svolgere campagne di advertising all'interno della loro piattaforma: i risultati sponsorizzati, ripresi anche con la denominazione "sponsored results" e "result page ads" (qui un link alla documentazione ufficiale).

fbsponsored_800x530

Almeno in prima battuta la funzionalità è disponibile solo attraverso le API oppure mediante "Power Editor", uno strumento che, per comodità, compariamo ad "AdWords Editor" per le campagne di keyword advertising con Google AdWords.

In termini di utilizzo, l'advertiser potrà "acquistare" visibilità non per parole chiave bensì per oggetti, quindi pagine fan, applicazioni e luoghi; circa le modalità di spesa, saranno disponibili entrambi i modelli: un costo a click (CPC) oppure un budget per un numero definito di visualizzazioni (impression)(CPM).

Alcune interessanti idee di utilizzo sono state intercettate ad opera di chi sta già utilizzando questo strumento per le proprie campagne pubblicitarie:

  • intercettare il traffico verso i competitor (obiettivo: acquisizione di traffico generato da utenti in target)

Risultati sponsorizzati di Facebook #1

  • ottenere visibilità quando l'utente sta ricercando pagine o applicazioni correlate (obiettivo: farsi conoscere da utenti in target)

Risultati sponsorizzati di Facebook #2

  • ottenere visualizzazioni su ricerche che hanno a che fare con brand molto popolari e quindi soggetti ad abbondanti volumi di traffico (obiettivo: aumentare l'esposizione del brand)

Risultati sponsorizzati di Facebook #3

  • proteggere la propria visibilità in relazione a ricerche che fanno riferimento al proprio brand (obiettivo: brand protection)

Risultati sponsorizzati di Facebook #4

Avete altre idee circa il come si potrebbe utilizzare questo nuovo strumento di advertising di Facebook?

(fonti di approfondimento: InsideFacebook.com, VentureBeat.com)

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

Tutti vogliamo un vantaggio competitivo rispetto ai nostri competitor, ma lo spazio nella prima pagina di Google è limitato e oramai tutti vogliono esser presenti. Per non disperdere soldi ed energie e cercare di stare un passo avanti alla concorrenza, uno dei modi migliori è … studiarla! Nel precedente articolo abbiamo visto quanto può essere […]

Gli Ad blocker, di cui uno dei più noti è AdBlock Plus, sono delle estensioni per i browser (per esempio Internet Explorer, Google Chrome o Mozilla Firefox) che permettono di non visualizzare i messaggi pubblicitari all'interno delle pagine web. Gli Ad blocker possono nascondere elementi come gli annunci prima dei video di YouTube, i pop-up, […]

Cosa ti viene in mente se ti dico “Pubblicità Pay per Click”? A me, uno strumento o meglio, una risorsa indispensabile per le aziende che operano nel settore B2B e B2C. Grazie a trasparenza, misurabilità delle attività, “impatto immediato sul business” con conseguente controllo in tempo reale sul ROI (Ritorno sull'investimento), non c'è da meravigliarsi […]

Cominciamo a lavorare al tuo progetto iniziando con un caffè.

Conosciamoci!
Raccontaci la tua storia, parlaci dei tuoi obiettivi e capiamo assieme come possiamo aiutarti.


 Ho letto l'informativa sulla privacy e mi va bene
Se invece vuoi inviarci il tuo CV, scrivi a
[email protected]