Blog

Enhanced Campaigns: il prossimo update AdWords

Questa mattina nella mia casella di posta ricorrevano tra le varie mail, dei comuni denominatori come "enhanced campaigns" e "the biggest AdWords update".

enhanced_campaigns

Si riferivano a questo:

La notizia, diffusa ieri sera dal blog ufficiale di AdWords, parla di questo importante update come di qualcosa che ha l'obbiettivo di semplificare la gestione di campagne crossmediali.

La migrazione alle campagne potenziate (questo è il nome italiano) avverrà in modo graduale, a partire dall'8 febbraio e terminerà molto probabilmente in giugno.

Vediamo le principali novità di questo update con qualche personale riflessione sulle stesse:

  1. Non sarà più possibile trattare in modo differente gli utenti desktop da quelli tablet. La decisione deriva dal fatto che, secondo Google, il comportamento dell'utente nei due media è simile. Tuttavia come potete notare da questo interessante studio di Google (pdf) le motivazioni con cui avviene la navigazione da tablet risultano essere più simili a quelle degli utenti mobile (comunicazione e intrattenimento), piuttosto che a quelle degli utenti desktop (reperire informazioni e tenersi aggiornati). Credo sia un peccato che ci si perda l'opportunità di comunicare in modo diverso alle due tipologie di utenti, anche se devo ammettere che i casi in cui mi è capitato di farlo non sono stati molti.
  2. Non sarà più possibile avere una campagna dedicata unicamente ai dispositivi mobile o a quelli desktop (al massimo sarà possibile impostare a zero l'offerta per uno dei due mezzi). Questo significa che non sarà nemmeno possibile scegliere quanto budget destinare all'uno o all'altro tipo di dispositivo: sarà l'algoritmo di AdWords a decidere come allocare le risorse disponibili.
  3. Sarà possibile variare l'offerta a seconda della posizione, del dispositivo e dell'ora del giorno. Questa è un'opportunità molto interessante, in particolare per le attività commerciali locali. Sarà possibile ad esempio, decidere di aumentare l'offerta per gli utenti mobile che si trovino a meno di un km dal punto vendita da promuovere, negli orari di apertura.
  4. Verranno introdotte nuove estensioni dell'annuncio, le estensioni inoltre saranno definibili a livello di gruppo di annunci. Questo permetterà maggiori ambiti di comunicazione all'utente per mezzo dell'annuncio.
  5. Sarà possibile il tracciamento di nuove tipologie di conversioni come ad esempio il download di un'applicazione o la telefonata da smartphone.

I primi due punti mi lasciano un po' perplessa, perché se è vero che da un lato semplifica, dall'altro rende più difficile la ripartizione del budget tra i vari dispositivi. Voi cosa ne pensate?

 

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

Tra le cose che vengono chieste a chi gestisce campagne PPC spesso ci sono: voglio spendere poco voglio essere sempre in prima posizione Il ragionamento è: se sono sempre in cima più persone vedranno il mio annuncio, più persone faranno clic, più visite giungeranno al mio sito, queste diventeranno cliente e io guadagnerò di più. Questo […]

Le aziende B2B dovrebbero investire in pubblicità sui social network? È un dubbio frequente e lecito. La risposta include parecchi “dipende". Innanzitutto dipende dalla numerosità degli utenti a cui ti rivolgi. Se la tua clientela è una nicchia di poche aziende, è probabile che le persone a cui ti devi rivolgere siano troppo poche per […]

Ti è mai capitato di cercare una cosa su Amazon e di vedere un prodotto di un nuovo brand, che ancora non conoscevi, tra i primi risultati? Oppure di vedere un annuncio, magari anche di un competitor, presente sulla pagina di uno specifico prodotto? Succede perché Amazon ha recentemente rilasciato anche in Italia la sua […]

Cominciamo a lavorare al tuo progetto iniziando con un caffè.

Conosciamoci!
Raccontaci la tua storia, parlaci dei tuoi obiettivi e capiamo assieme come possiamo aiutarti.


 Ho letto l'informativa sulla privacy e mi va bene
Se invece vuoi inviarci il tuo CV, scrivi a
[email protected]