Blog

ASO: tutto quello che c'è da sapere sulla SEO per le app mobile

Sì, titolo da markettaro per markettari. :)
E' vero, suona molto come una headline dei migliori blog americani però, tutto sommato, è anche un titolo veritiero: in questo articolo ho raccolto praticamente tutto quello che so, ad oggi, sull'ASO (App Store Optimization), la SEO per le app mobile dove lo scenario, questa volta, è rappresentato dai principali store: iTunes Store e Google Play.

Il mobile sta crescendo

E' ancora un argomento di nicchia, poco discusso, poco affrontato.
Sono però convinto che, nel giro di breve, verrà investito da un'ondata di entusiasmo e di interesse.
E' una conclusione facile principalmente dettata dal fenomeno più grande del mobile: il mobile cresce e sta crescendo > mobile significa tanto (ma tanto!) applicazioni > l'app diventerà ancor di più uno strumento con il quale saremo in confidenza > la ricerca di app crescerà.

Ed i segnali che confermano questo scenario arrivano anche da altri aspetti:

  • Google, Apple e Facebook stanno promuovendo l'app indexing (ovvero la possibilità di leggere i singoli contenuti dell'app, alla stregua di un sito web);
  • Google ha iniziato a rendere disponibile la possibilità di pianificare delle campagne (via Google AdWords) di promozione dell'app all'interno di Google Play;
  • addirittura Apple sta spingendo la ricerca fuori dai soliti contesti (motore di ricerca, app store) per ricollocarla a livello di sistema operativo (con iOS9), permettendo di cercare direttamente dal telefono suggerendo, in caso, anche applicazioni non necessariamente già presenti nello smartphone.

Insomma, le novità sono tante e stanno uscendo tutte con un ritmo abbastanza frenetico.

Torniamo al titolo markettaro. :)
Poiché sto girando abbastanza, cercando di introdurre un passo alla volta questi concetti, il materiale è disponibile sotto forma di slide (già disponibili su Slideshare - sotto trovate i link, anche al nostro account aziendale).

Anno del mobile? Ora ci siamo (davvero!) mobile=app ecco perché fare #ASO, SEO per app.

Quella immediatamente disponibile qui sotto (presentata durante un webinar organizzato da SEMrush) è una panoramica di tutti i concetti base: introduzioni, numeri e dati per contestualizzare, flussi e processi, strumenti, fattori di posizionamento per iTunes Store e Google Play, misurazione e qualche chicca. :)

Misurare, misurare, misurare. Anche da mobile.

Questa seconda presentazione, illustrata durante l'edizione 2015 di eMetrics, punta l'attenzione sul tema della misurazione connesso all'ASO (ma non solo), ma non solo; si parla di attribuzione, di errori concettuali ed approssimazioni che potrebbero indurre ad errori di valutazione, di strumenti (anticipazione: ad oggi Google Analytics è lo strumento di riferimento).

Se siete interessati ad approfondire o a scambiarci su due chiacchiere, noi siamo qui. :)

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

In ambito SEO, negli ultimi anni si è sentito molto parlare di “mobile first index”, come uno degli ultimi sforzi di Google per fornire i migliori risultati possibili alle ricerche cercando di sensibilizzare i proprietari di siti web sull'importanza della navigazione da dispositivi mobili così da rispondere alle tendenze del comportamento delle persone (che sempre […]

La maggior parte delle persone li chiamano errori, a me piace chiamarli codici. Sto parlando dei 404, le risposte che il web server trasmette alla persona che naviga in un sito web quando una risorsa o una pagina web non viene trovata. In questo articolo proviamo a conoscerli meglio, per capire se possono compromettere la […]

Hai mai sentito parlare di contenuti duplicati o di un presunto tema di penalizzazione derivante dalla loro presenza? Internet è ricco di articoli e discussioni su questo tema, ma le argomentazioni e le conclusioni sono spesso diverse, contrastanti e poco chiare. In questo articolo vorrei cercare di fare chiarezza e spiegarti come, con alcuni accorgimenti, […]

Cominciamo a lavorare al tuo progetto iniziando con un caffè.

Conosciamoci!
Raccontaci la tua storia, parlaci dei tuoi obiettivi e capiamo assieme come possiamo aiutarti.


 Ho letto l'informativa sulla privacy e mi va bene
Se invece vuoi inviarci il tuo CV, scrivi a
[email protected]