Blog-  

Cerca, prenota, viaggia, dì la tua: 9 tips di hotel marketing (Parte 2)

Riassunto della prima puntata: cosciente del fatto che quest'anno la mia vacanza sarà al mare, ho usato la fantasia per immaginare come sarebbe invece rifugiarsi tra le fresche alpi austriache. Nel post precedente ho completato ricerca e prenotazione dell'hotel. Ora, caricata l'auto e fatto il pieno, sono pronto a iniziare l'avventura!

vintage travel 2 rusttee

Parto di mattina, e dopo tre ore di macchina sono già all'hotel e in cerca di idee per la giornata. Prima però, un check in su Foursquare ci sta tutto. Guarda un po', l'hotel ha inserito pure qualche tip su ciò che si può fare nei dintorni. Scopro che non lontano c'è un piccolo parco che ospita dei macachi giapponesi e decido di raggiungerlo.

Tip #6: all'interno di Foursquare, il Tip è una delle soluzioni più interessanti per guadagnare visibilità. Una struttura, come ogni altro utente, può associare consigli e giudizi su luoghi di interesse nelle vicinanze, aggiungendoci magari una piccola promozione. Ad esempio: “Vieni a cena da noi e mostraci il check-in al Museo dei Crauti, avrai il dolce in omaggio.”

Tra la visita del parco e una passeggiata al lago la giornata se ne va, e lo stomaco che brontola mi ricorda che è ormai l'ora di cena. Decido di consultare da smarthphone il sito dell'hotel per capire se sono ancora in tempo per mangiare. Peccato, mi rendo subito conto che il sito non ha una versione mobile, e dunque rinuncio a cercare l'informazione. Meglio cercare una Gasthaus nelle vicinanze…

Tip #7: avere un sito adatto alla navigazione mobile è ormai indispensabile per almeno tre ragioni: - una parte consistente delle ricerche per prossimità avvengono oggi tramite smartphone; - molto spesso le mail (e dunque le newsletter) vengono lette tramite questi dispositivi; - le campagne con Google AdWords non permettono più di separare fra target desktop e mobile. Quindi, meglio attrezzarsi.

D'accordo che è vacanza, ma non mi sembra una buona ragione per isolarmi dal mondo per poi scoprire qualche novità pazzesca solo in ritardo una volta tornato a casa.  Sto parlando di calciomercato, ovviamente... Grazie all'efficiente wi-fi dell'hotel, a cui mi collego tramite il mio account Facebook, non manco mai un breve giro quotidiano nei miei blog preferiti per controllare acquisti e cessioni della mia squadra del cuore.

Tip #8: l'accesso alla rete wi-fi può essere un'ottima occasione per ottenere qualcosa in cambio dall'ospite. In alternativa ai soliti user e password, esistono sistemi per concedere l'accesso alla rete attraverso l'account Facebook (o di un altro social): un'ottima occasione per richiedere, subito dopo, un like alla propria pagina e magari un commento in un guestbook virtuale, da condividere ovviamente anche nel social.

Caspita come passa il tempo! Tra passeggiate, giri in barca a remi, saune e percorsi kneipp la vacanza è volata via. Il momento di partire è sempre triste, ma lo staff dell'albergo riesce a strapparmi l'ultimo sorriso. Al momento di andare via ricevo un cioccolatino e un cartoncino con scritto: “Se hai avuto un dolce soggiorno, faccelo sapere!” Il logo di TripAdvisor non lascia spazio a dubbi.

Tip #9: non basta avere clienti soddisfatti, serve anche farlo sapere. Un semplice reminder a fine soggiorno, come un volantino o ancor meglio una mail, sono fondamentali per incoraggiare gli ospiti a condividere in rete il proprio pensiero sulla struttura.

Bene, il nostro viaggio è finito, ma sono sicuro che voi avrete mille altri spunti raccolti girovagando tra monti, mari e città. Io intanto è meglio che comincio sul serio a pensare a dove prenotare... Su assolate spiagge, of course!!

Commento

  1. francesco scrive:
    Tutti questi concetti sono stati ribaditi nella mia tesi sul web marketing alberghiero..
    mi chiedevo.. cercate un junior Seo? potrei fare al caso vostro.. ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

Tanto traffico ma poi... boh? Chi ha gestito campagne display l'ha pensato almeno una volta. Sappiamo che questo genere di promozione, soprattutto attraverso Google Display Network, garantisce CPC bassi (anche bassissimi), ed è in grado di trasformare in clic torrenti di denaro. Ma possiamo davvero chiudere gli occhi, tapparci le orecchie, e fare finta che […]

Il Natale è ormai alle porte e ti potrà capitare di pianificare delle campagne specifiche in vista di questo periodo. Potrebbe essere un'idea, per rendere il tutto più semplice, suddividere l'arco temporale in 4 grandi momenti, in questo modo sarà più facile pensare alla strategia se conosci i destinatari del tuo messaggio. Ottobre: il Natale arriva in […]

  A fronte di una ricerca su Google, credo che trovare velocemente la risposta sia una grande vittoria per tutti: per l'utente che nella frenesia quotidiana ha sempre meno tempo da dedicare alla navigazione utilizzando soprattutto dispositivi mobile per il motore di ricerca che ha assolto al meglio alla sua ragion d'essere e per chi effettivamente […]