Blog-  

Facebook per aziende: Timeline e immagine di copertina

Tra le novità più interessanti (descritte da Giulia in questo post) portate dall'aggiornamento a Timeline delle pagine aziendali su Facebook, c'è un vistoso restyling del layout principale che ha introdotto molte delle caratteristiche grafiche già presenti nei profili personali. L'immagine di copertina o cover è, appunto, una di queste.

Facebook-logo_800x530
Andiamo a scoprire quindi le opportunità offerte da questa nuova feature e come usarla al meglio in base ai propri obiettivi, prendendo spunto dalle scelte particolarmente creative fatte da alcuni brand.

1. Dimensioni

Lo spazio dedicato all'immagine di copertina è di 851 x 315 pixel; occorre quindi scegliere un'immagine sufficientemente grande, tenendo presente che un'immagine più piccola verrebbe automaticamente adattata a queste dimensioni, a meno che non si scenda sotto i 399 pixel di larghezza (in questo caso l'immagine non verrebbe nemmeno caricata).

2. Cosa non può contenere

Le linee guida di Facebook sono molto chiare su questo punto, e dicono che le immagini di copertina non possono contenere: prezzo o informazioni di acquisto, informazioni di contatto (mail, sito web, indirizzo fisico dell'azienda etc.), riferimenti ad altri elementi della pagina (es. "Mi piace" o "Condividi") e inviti a svolgere determinate azioni (ad es. "Scarica Ora", "Dillo ai tuoi amici" etc.). L'immagine di copertina insomma deve essere scelta con cura, e rappresentare l'azienda in modo creativo e unico: non possiamo infatti chiedere ad altri utenti di farci pubblicità utilizzando la nostra cover come copertina del loro diario.

3. Obiettivo: interagire

Per i brand che vogliono puntare al coinvolgimento della propria fan base, l'immagine di copertina è uno spazio estremamente visibile da utilizzare come contenitore di materiale prodotto dagli utenti stessi, o relativo ad una particolare iniziativa a carattere ludico, come può essere un contest.
Fanta ha fatto molto parlare di sè per aver utilizzato in maniera dinamica e integrata cover e status update, inserendo nella propria copertina degli avatar da dover recuperare scorrendo la Timeline indietro nel tempo. Una volta che la foto contenente l'avatar ha raccolto un numero di Like uguale all'anno in cui è stata postata, l'avatar ritorna nella cover concludendo il suo "viaggio nel tempo".

Timeline cover: Fanta e il contest "Viaggio nel Tempo"

Un altro modo per sfruttare a fini di engagement l'immagine di copertina è quello di usarla per ospitare materiale realizzato e inviato dagli utenti stessi, considerando sempre il contest (ad es. foto con più Like) come possibile modalità per selezionare le diverse creatività.

Timeline cover: Verizon e la sua "crowdsourced cover"

4. Obiettivo: uniformare

Alcuni brand hanno deciso invece di riprendere nella loro immagine di copertina alcuni elementi visivi che li rappresentano, realizzando una Timeline in cui l'uniformità grafica e di stile è mantenuta in tutti gli elementi della pagina. Questa scelta potrebbe risultare efficace per quelle aziende la cui particolare immagine coordinata è uno degli elementi portanti della propria visibilità.

Timeline cover: Livestrong e immagine coordinata

5. Obiettivo: emozionare

La prominenza visiva e le notevoli dimensioni rendono la copertina delle nuove Timeline ideale per contenere foto particolarmente impattanti. Una scelta questa che molte aziende hanno deciso di seguire, sia per la carica emozionale che i contenuti fotografici riescono a trasmettere, sia perché risulta spesso essere il modo più rapido ed efficace per creare empatia immediata con i propri fan.

Timeline cover: Manchester United e il "pathos" dell'immagine

Anche alcuni personaggi pubblici sfruttano la copertina della pagina a loro dedicata per veicolare emozioni tentando di "umanizzare" la loro figura, avvicinandola così al proprio pubblico.

Timeline cover: Obama e l'umanizzazione del personaggio

6. Obiettivo: informare

La copertina è il primo elemento visualizzato dai visitatori che arrivano sulla pagina: è auspicabile quindi utilizzare questo spazio per dare informazioni generiche, riferite a nuovi prodotti, servizi offerti o eventi che coinvolgono il brand.
Mtv ad esempio, utilizza contemporaneamente cover e foto profilo per dare visibilità ai propri programmi e ai principali protagonisti, dando anche informazioni sulla loro programmazione.

Timeline cover: Mtv e il palinsesto

7. Obiettivo: promuovere

Nonostante non sia possibile inserire nell'immagine di copertina né informazioni di contatto, né qualsiasi tipo di informazione commerciale (prezzo, sconto etc.), alcuni brand sembrano aver trovato comunque il modo per promuovere prodotti e promozioni ad essi collegate.

Timeline cover: Subway e la promo "The Final Quattro"

 8. Obiettivo: stupire

In ultimo, uno dei possibili sviluppi, che strizza l'occhio ai brand più creativi, consiste nel creare una copertina che riesca ad interagire con l'immagine del profilo. In questo caso l'unico obiettivo è proprio quello di stupire i visitatori con un "gioco" visivo particolarmente ispirato, che incentivi la condivisione della creatività (e quindi della pagina).


Timeline cover: Smirnoff e l'interazione con la foto profilo

E voi? Che immagine di copertina avete utilizzato per rappresentare il vostro brand su Facebook? Conoscete altri esempi di Timeline cover particolarmente creativi?

Commenti

  1. [...] (940×180 pixel) simile alla cover delle Timeline di Facebook (di cui abbiamo parlato in questo post).Per creare una cover "creativa" infine, è possibile utilizzare questo [...]
  2. [...] giocare con l'immagine di copertina (alcuni esempi qui) [...]

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

Può succedere, magari quando rifai il tuo sito web, che tu decida di trasferirlo su un nuovo dominio o anche semplicemente - all'interno dello stesso dominio - di modificarne radicalmente l'architettura informativa. In questi casi la prima domanda che dovresti porti è se gli URL delle pagine subiranno delle modifiche. Perché se è così e la […]

Lo scorso 16 maggio siamo stati invitati ad un evento nel Fullfillment Center di Amazon, a Piacenza, in occasione del quale ci è stata presentata Amazon AMS. Ne hai già sentito parlare? Amazon Marketing Service è la piattaforma pubblicitaria self service di Amazon recentemente rilasciata anche in Italia (è un po' "il Google AdWords di Amazon", […]

Ti è mai capitato di navigare in Internet per organizzare le tue vacanze, trovare un bel posto, copiarti l'URL del browser ed inviarlo ai tuoi amici su WhatsApp? Bene, lo faccio anche io. E anche io come te ho alimentato così il traffico da dark social. Non ti preoccupare, non si tratta di qualcosa di […]

[CRO]
[CRO]
[Servizi]
[Servizi]
[ADV]
[ADV]
[CRO]
[CRO]
[SEO]
[SEO]
[Analytics]
[Analytics]
[SERVIZI]
[SERVIZI]
[Analytics]
[Analytics]
[ADV]
[ADV]
[SEO]
[SEO]