Blog-  

La tattica GMail: un piccolo trucco per Google AdWords

Sono onesto: quando parecchio tempo addietro mi è capitato di leggere per la prima volta della "tattica GMail" ero convinto di essere arrivato un po' lungo su questo "trucco".

gmail_800x530

Poi mi è successo a mia volta di avere l'occasione di parlarne ad amici e durante alcune lezioni e la reazione è sempre stata la medesima: di sorpresa!

Contestualizzo per farmi capire meglio: sto parlando di un approccio davvero intelligente (complimenti al primo che l'ha pensato) che riesce ad intercettare in maniera molto precisa uno specifico target attraverso una campagna svolta sulla rete dei contenuti per mezzo di Google AdWords.

Primo concetto da tenere a mente: nel creare una campagna sulla rete dei contenuti posso specificare come posizionamento "mail.google.com"; questo fa sì che l'annuncio compaia solamente agli utenti che stanno visualizzando la loro casella di posta elettronica su GMail.

Il secondo aspetto, quello più fine, fa riferimento all'identificazione del target. Partite dai vostri competitor, individuate la risorsa "top of mind" ed iscrivetevi alla relativa newsletter; molto spesso (non sempre) gli oggetti delle newsletter hanno un elemento ricorrente, ad esempio il brand. Ecco, tra le parole chiave che potete indicare per meglio identificare il target, considerate questi elementi ricorrenti dell'oggetto della newsletter del vostro competitor.

Tattica GMail su Google AdWords

Con questi due passaggi vi siete messi nelle condizioni di "parlare" ad un target per voi molto interessante: gli utenti "affezionati" (perché iscritti alla newsletter) ad un vostro competitor e quindi interessanti anche per voi in relazione alle tematiche.

Ora, concentrandovi su come scrivere al meglio l'annuncio, non dovete fare altro che convincere l'utente a legarsi in qualche maniera anche a voi (sicuramente la parte più difficile).

Avete già provato a realizzare una campagna AdWords in questa maniera? Vi ha portato dei frutti?

Commenti

  1. Enoteca online Everywine scrive:
    OTTIMA RISORSA!!!! Ci proviamo
    1. Marco Ziero scrive:
      Ciao!
      Grazie per il feedback. :)
      Abbiamo editato il commento, eliminando l'URL, perché incrociando l'àncora/nome con l'indirizzo inserito ci sembrava un po' troppo "spinto" lato SEO. ;)
      Felici di ristabilire l'URL quando conosceremo il tuo nome. Grazie ancora.
  2. In effetti... comodo per sfruttare le uscite delle newsletter altrui ;) Grande Marco!
  3. Marco Ziero scrive:
    @Roberto grazie! :)
  4. Simone scrive:
    Molto utile quest'approfondimento. Non ci abbiamo mai provato ma sicuramente ora lo faremo. Voi avete avuto riscontro in termini di aumento CTR e conversioni degli annunci?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti possono interessare anche

Tanto traffico ma poi... boh? Chi ha gestito campagne display l'ha pensato almeno una volta. Sappiamo che questo genere di promozione, soprattutto attraverso Google Display Network, garantisce CPC bassi (anche bassissimi), ed è in grado di trasformare in clic torrenti di denaro. Ma possiamo davvero chiudere gli occhi, tapparci le orecchie, e fare finta che […]

Il Natale è ormai alle porte e ti potrà capitare di pianificare delle campagne specifiche in vista di questo periodo. Potrebbe essere un'idea, per rendere il tutto più semplice, suddividere l'arco temporale in 4 grandi momenti, in questo modo sarà più facile pensare alla strategia se conosci i destinatari del tuo messaggio. Ottobre: il Natale arriva in […]

  A fronte di una ricerca su Google, credo che trovare velocemente la risposta sia una grande vittoria per tutti: per l'utente che nella frenesia quotidiana ha sempre meno tempo da dedicare alla navigazione utilizzando soprattutto dispositivi mobile per il motore di ricerca che ha assolto al meglio alla sua ragion d'essere e per chi effettivamente […]