Sono nata in un pigro pomeriggio di gennaio, quando c'erano ancora le lire, il muro di Berlino, le tv in bianco e nero e la benzina rossa.

Sono nata acquario ascendete gemelli: mi hanno spiegato che è per questo che tendo ad avere sempre la testa altrove.
Ecco. Non è colpa mia.

Dev'essere riconducibile a questa spiegazione anche la mia passione per i libri, il cinema e i viaggi.
Amo la sottile ironia di Jane Austen, lo stile frizzante di Pennac, mi affascinano i colori dei film di Almodovar e la poesia di Tati. Amo esplorare città d'arte, cercando di conoscerle attraverso tutti i miei sensi, gustando piatti locali, respirando i profumi dei mercatini rionali, ascoltando la musica di strada.

Sono sempre stata molto golosa. È un fardello che ho ereditato da mia madre e dalla sua abitudine di sfornare in media due torte al giorno.
Avrei voluto ereditare anche le sue capacità culinarie ma questo è un punto su cui sto ancora lavorando, benché non mi manchi un fervido supporto da parte dei colleghi di MOCA, che si prestano sempre con entusiasmo a collaudare i miei esperimenti.
Mi piace sperimentare in cucina, combinare in modo inconsueto (e talvolta accidentale) gli avanzi, dando vita a piatti, che se per caso riescono buoni, non sono quasi mai in grado di ripetere.

Nella mia vita ho preso l'abitudine di fare le scelte più importanti in tempi inusuali, mettendo a dura prova la capacità di comprensione dei miei genitori prima, e del mio compagno poi, ma trovando comunque sempre la loro approvazione e il loro sostegno.
Da teenager avevo una gran fretta di essere economicamente indipendente e cercavo di raggiungere lo scopo per mezzo di lavoretti estivi. Una volta conclusa la maturità perciò ho deciso di entrare al più presto nel mondo del lavoro.
Mi sono iscritta all'università solo a 26 anni, quando un colpo di fulmine mi ha fatto innamorare del programma di studi di un corso chiamato Scienze e Tecnologie Multimediali.
Ho fatto il mio primo stage a 29 anni e me ne sono andata da casa dei miei genitori solo a 30.
Prima che iniziate a fare troppi calcoli sulla mia età, sappiate che comunque vada e nonostante le apparenze, negherò sempre di aver superato i 25.

Sono approdata in MOCA a Giugno del 2010, dopo aver conosciuto Debora ad un Twit-aperitivo (non male come inizio, vero?). Qui ho trovato l'ambiente ideale che mi permette di non smettere mai di imparare e crescere e che non prevede un solo istante di noia, grazie ad uno staff accuratamente scelto e ben amalgamato, come un'ottima ricetta difficile da replicare ;)

Ultimi articoli di Angela

Quando spiego che il mio lavoro ha a che vedere con la pubblicità, spesso i miei interlocutori storcono il naso. La pubblicità è quella cosa che interrompe la tua trasmissione preferita costringendoti a cercare il telecomando e qualcos'altro da guardare. È quella cosa che se provi a leggere un articolo su una testata online ti […]

Il 75% dei possessori di smartphone utilizza tale dispositivo mentre guarda la TV (questo e altri dati li trovate in questa presentazione). È probabile quindi che mentre il vostro spot va in onda il vostro interlocutore abbia la testa altrove. Sì lo so, è un peccato considerando quanto vi costa quello spot. Esiste tuttavia la […]

We don't "go online" anymore - we live online (cit.) Mobile: il sorpasso "Questo è l'anno del mobile", quante volte l'avete sentito dire negli ultimi anni? Ciò nonostante lui - l'anno del mobile - è arrivato in punta di piedi e in molti non erano preparati ad accoglierlo. Già dal 2014 in alcuni settori il […]

[CRO]
[CRO]
[Servizi]
[Servizi]
[ADV]
[ADV]
[CRO]
[CRO]
[SEO]
[SEO]
[Analytics]
[Analytics]
[SERVIZI]
[SERVIZI]
[Analytics]
[Analytics]
[ADV]
[ADV]
[SEO]
[SEO]