I Nostri Servizi

Marketplace

Espandi i tuoi canali di vendita, raggiungendo nuovi mercati e milioni di potenziali clienti, in un percorso dove ti seguiamo passo dopo passo

“Perché dovrei investire nei marketplace?”

Siti come Amazon ed eBay, oltre ad essere immensi bacini di potenziali clienti a portata di mano, ti danno la possibilità di avere una tua vetrina sulle vie più trafficate dello shopping moderno.

Sono strumenti potenti* ed economici per aggiungere una linea di fatturato, testare una nuova linea di prodotti, affacciarsi a un mercato estero, ricevere feedback rapidi e realistici su un’idea ancora del tutto da sviluppare.

*Amazon, ad esempio, con 150 milioni di clienti unici mensili in EU5 (in ulteriore crescita dopo le recenti aperture in Paesi Bassi, Svezia e Polonia) mette a disposizione dei venditori un pubblico già orientato all’acquisto al quale presentare il tuo marchio e il tuo catalogo prodotti.

“Mi raccontate come sviluppate il servizio?”

Quella che ti proponiamo non è una strategia preimpostata: vogliamo prima conoscere la realtà della tua azienda, il catalogo prodotti che ci vorrai sottoporre, i tuoi punti di forza e quelli da potenziare per trovare il percorso più adatto da affrontare.

Non vendi ancora in nessun marketplace? Hai davanti a te un orizzonte immenso e a volte così tante possibilità rendono difficile capire come muoversi senza sprecare tempo, energie e soldi.
Pensa a noi come la tua guida in questo mondo, analizziamo tutti i sentieri nella mappa e ti accompagniamo su quelli giusti per te.

Stai già vendendo ma i risultati non ti soddisfano? Analizziamo tutte le variabili che possono avere impatto sui tuoi risultati per indicarti quali migliorare e come. Aggiungiamo strumenti a quelli che già stai utilizzando e testiamo nuove strategie di vendita. A volte basta solo correggere il tiro per ottenere molto, molto di più senza aumentare la spesa e lo sforzo.

“Ma in concreto, cosa fate?”

Raccogliamo e analizziamo con strumenti specifici una serie di dati e di indicatori del mercato nel quale vorresti inserirti, e sui tuoi potenziali competitor.

Cosa stanno cercando le persone su Amazon? Per quali prodotti c’è già troppa offerta e cosa invece non riescono a trovare a catalogo? Quante vendite stanno facendo gli altri venditori su quella categoria e quanta visibilità possiamo conquistare?
Sono solo alcune delle domande che affrontiamo, armati di numeri oggettivi e l’esperienza necessaria ad interpretarli correttamente.

La prima risposta che cerchiamo di darti, se non sei ancora presente su queste piattaforme, è: a fronte del prodotti, del margine atteso, della competitività della tua nicchia, vale la pena iniziare?

Se la risposta è sì:

  • Definiamo con te la selezione degli articoli da offrire, i prezzi, le modalità di vendita e gestione logistica e i Paesi sui quali proporli
  • Ottimizziamo le schede prodotto con le parole chiave giuste per farci trovare dai clienti che li stanno cercando, li presentiamo nel modo più corretto e persuasivo affinché le visite si trasformino in acquisti
  • Scegliamo quali prodotti sponsorizzare e con che budget per potenziarne le performance “naturali”
  • Formiamo il tuo team operativo perché sappia sempre come gestire la situazione, ad es. le spedizioni, il customer care
  • Rimaniamo al tuo fianco per l’operatività (la manutenzione del catalogo, le campagne, il controllo delle performance), e rimaniamo di supporto sui temi che competeranno a te (amministrazione, evasione ordini)

Puntualmente, poi, ci sediamo insieme a leggere i risultati ottenuti e rielaborare la strategia di conseguenza. I marketplace sono mercati flessibili e volatili, dobbiamo essere veloci ed efficaci per sfruttarne al meglio le potenzialità nel tempo e rimanere sempre al passo con i loro clienti e con gli standard di qualità che richiedono ai venditori.

Chi ha scelto il nostro approccio

Possiamo farlo anche per te?

Scrivici, il caffè lo offriamo noi.

Casi studio

Sodastream

Omada

Tauro Essiccatori

Cosa abbiamo fatto

  • Costruito una previsione di investimento e ritorno dell’investimento, analizzando le performance storiche dell’account e confrontandole con la media del settore in cui opera il cliente
  • Gestito il budget pubblicitario tenendo in considerazione i maggiori momenti di promozione, anche esterni ad Amazon (es. spot in TV)
  • Gestito campagne, utilizzando tutti i formati pubblicitari disponibili, con l’obiettivo di ampliare la quota di mercato, indirizzando gli annunci a chi era interessato a prodotti affini o di competitor
  • Aiutato a definire il ruolo strategico di Amazon per il brand, in relazione all’e-commerce

Abbiamo imparato che bisogna

  • ottimizzare anche l’esperienza di navigazione post clic, mappando e ottimizzando tutti gli asset disponibili per migliorare la presenza del brand
  • avere una chiara idea del ruolo strategico che deve avere Amazon tra i vari canali di vendita online, altrimenti rischia di erodere vendite all’eCommerce

Abbiamo imparato che non bisogna

  • Abbiamo imparato che non bisogna ragionare per compartimenti stagni, piuttosto occorre avere una visione d’insieme dei vari canali in cui promuoversi

Fatturato da Adv YoY

+108%

 

In investimento pubblicitario YoY

+29%

ACoS YoY

-38%

Cosa abbiamo fatto

  • Implementato le campagne e l’ottimizzazione SEO dei prodotti nei 5 paesi supportati dalla logistica Amazon (Francia, Italia, Spagna, Germania e UK)
  • Gestito campagne, utilizzando tutti i formati pubblicitari disponibili, con l’obiettivo di ampliare la quota di mercato, indirizzando gli annunci a chi era interessato a prodotti affini o di competitor
  • Controllo periodico sulle campagne per migliorarne le performance
  • Ricerca e controllo continuo sulle parole chiave
  • Consigliato tool per automatizzare il processo di raccolta recensioni

Abbiamo imparato che bisogna

  • avere una buona struttura del catalogo e un’ottimizzazione SEO. Sono elementi imprescindibili per avere successo su Amazon
  • differenziare i prodotti perchè necessitano di obiettivi differenti

Abbiamo imparato che non bisogna

  • guardare esclusivamente alle vendite/fatturato ma bisogna fare un lavoro a tutto tondo che migliori più aspetti possibili delle pagine prodotto (alimentare le recensioni, le immagini, la descrizione etc…)

Fatturato da Adv

+2.771%

Febbraio - Maggio

 

Fatturato da Adv + organico

+1.197%

Febbraio - Maggio

ACoS

-64%

Febbraio - Maggio

Media unità di prodotti ordinati

+8%

Cosa abbiamo fatto

  • Campagne di upselling e crosselling in Amazon puntando su nostri ASIN
  • Utilizzato tutti i formati pubblicitari disponibili sulla piattaforma controllando periodicamente le performance delle campagne
  • Creato annunci a chi era interessato a prodotti affini o di competitor
  • Ricerca e controllo continuo delle parole chiave
  • Controllato periodicamente le performance sulle campagne per migliorare l’ACOS

Abbiamo imparato che bisogna

  • cedere qualche punto percentuale di COS così da far girar meglio le campagne e generare più fatturato
  • creare una campagna di upselling per aumentare il carrello medio di un prodotto ben posizionato organicamente

Abbiamo imparato che non bisogna

  • ritenere Amazon esclusivamente come un canale di vendita, può essere molto utile anche per raccontare e comunicare meglio i valori del brand

Fatturato da Adv

+616%

Giugno - Settembre

Fatturato da Adv + organico

+14 K

Febbraio - Maggio

Investimento pubblicitario

+340€

Giugno - Settembre

Il team Markeplace

Laura

Marketplace

Sono un animo entusiasta e una vigorosa mente analitica…solo che da fuori non si vede.

Alcuni dei
nostri strumenti

 

Posso vendere nei marketplace anche senza avere il mio e-commerce?
Sì, anzi: a volte i marketplace sono gli strumenti più rapidi ed economici per testare un’idea o un prodotto senza bisogno di creare un proprio sito. In questo modo è possibile verificare la risposta del mercato senza affrontare la fase di sviluppo di un ecommerce.
Inoltre piattaforme Amazon e eBay hanno propri piani di marketing che attraggono un numero enorme di persone già potenzialmente pronti ad effettuare un acquisto. Lo sforzo pubblicitario che devi fare è quindi molto ridotto rispetto al lancio di un nuovo sito sconosciuto agli acquirenti.
Su Amazon ci sono già i miei rivenditori, ha senso che entri anche io nella piattaforma?
La tua strategia su Amazon, in questo caso, può essere diversa da quella del semplice venditore. La piattaforma offre alcuni strumenti esclusivi dedicati ai produttori: servono non solo a monitorare l’eventuale utilizzo improprio del brand, ma anche a promuoverlo verso le persone che fanno acquisti sul marketplace. Anche se non vuoi vendere, sfruttare queste possibilità può essere fondamentale per mantenere un’immagine del brand coerente con quella che comunichi nei tuoi altri canali di vendita e allargare la tua quota di mercato. Ricorda che se non presidi tu i punti di contatto coi potenziali acquirenti, lo faranno i tuoi competitor al posto tuo!
Cosa mi serve per vendere nei marketplace?
Iniziare a vendere su questo tipo di piattaforme è molto rapido e semplice:

  • ci si registra come venditori con tutti i dati aziendali e si inseriscono tutti i documenti richiesti dalla procedura automatica (Amazon soprattutto è molto scrupoloso nei controlli)
  • si impostano le regole di vendita (metodi di pagamento, di spedizione, condizioni di recesso)
  • si inserisce il catalogo articoli con le informazioni obbligatorie per la creazione delle schede prodotto (solitamente codice, titolo, foto e descrizione)

Quello che spesso non viene considerato è invece che questo è soltanto l’inizio!
I marketplace sono sicuramente strutturati in modo da offrire ai venditori un sito “pronto” per la vendita ma stabiliscono, al contempo, alcune regole base imprescindibili e richiedono alti standard di servizio al cliente. Inoltre ospitano un elevato numero di venditori come te e sono quindi piattaforme caratterizzate da un elevato livello di competitività.

Ricorda che su qualunque marketplace un esordio ben organizzato e consapevole è la chiave necessaria al raggiungimento del successo:

  • fai attenzione all’inserimento dei dati in fase di registrazione; alcuni errori non sono correggibili in un secondo momento e possono precluderti l’autorizzazione a vendere sulla piattaforma (soprattutto su Amazon, che è famosa per i blocchi account fulminei e inappellabili)
  • inserire i dati principali dei prodotti spesso non è sufficiente a far notare proprio il tuo prodotto tra tutti quelli disponibili sulla piattaforma. Stai usando nel titolo le stesse parole chiave che le persone digitano sul campo di ricerca? In alternativa o in aggiunta stai sfruttando le campagne pubblicitarie interne del marketplace per comparire tra i primi risultati di ricerca?
  • stai sfruttando tutti gli strumenti a disposizione dei venditori per semplificarti al massimo la gestione degli ordini e soddisfare i tuoi acquirenti? Mantenere un servizio impeccabile è fondamentale ma piattaforme come Amazon offrono anche preziosissimi servizi di gestione logistica, fatturazione automatica, gestione dei resi. Usarli o meno è tutto in mano tua!

Posso vendere solo in alcune nazioni ed escluderne altre?
Certo, nei marketplace puoi impostare in ogni canale il suo listino specifico (e possono essere diversi uno dall’altro) e abilitare o escludere le singole nazioni in modo che i clienti di un certo Paese vedano solo i prodotti che vuoi tu, al prezzo che vuoi offrire.
Come scelgo i prodotti con più potenziale di vendita?
In questo possiamo aiutarti noi: analizziamo le ricerche delle persone in quel canale/paese per fornirti l’analisi più completa possibile del mercato che vuoi affrontare. Condividiamo tutte le informazioni sul marketplace analizzato e ti aiutiamo a selezionare l’offerta prodotto più competitiva
I marketplace funzionano solo per il B2C?
Non solo: su Amazon ad esempio le aziende si iscrivono con account business e possono visualizzare un listino apposito dedicato al B2B. Inoltre gli ordini di clienti business ti vengono indicati dalla piattaforma per semplificare gli adempimenti amministrativi
In quali fasi potete aiutarmi e su cosa, invece, devo fare in autonomia?
Possiamo accompagnarti durante tutto il processo di avviamento, dalla registrazione e setup iniziale al caricamento prodotti e - una volta a regime - nella gestione dell’account e della pubblicità.
Analizziamo insieme la situazione, un passaggio dopo l’altro: possiamo formare il tuo team perché sia autonomo nella gestione degli ordini o indicarti soluzioni alternative quando disponibili (Amazon ad esempio può occuparsi di post-vendita e resi in modo autonomo se lo desideri). La gestione fiscale e amministrativa invece rimane in carico a te e al tuo commercialista.