Posizione aperta: Persona che si occupa di Persone

Pubblichiamo questa offerta di lavoro oggi, 11 novembre 2019.
La pubblichiamo solo ora perché fino a questo momento il tema dell’attenzione verso le persone e quello più grande della cultura aziendale l’abbiamo portato avanti prima Marco Bianchi e il sottoscritto (Marco Ziero) con un successivo aiuto dei responsabili di unit (Angela, Elisa, Cristina, Rosario, Giovanni, Andrea, Elia).
L’abbiamo fatto con la testa ma anche con il cuore. Da domani vogliamo “alzare l’asticella”, e per farlo abbiamo bisogno di aiuto.

Di fatto, l’asticella si è alzata da sola: a gennaio 2017 eravamo in 21, oggi siamo in 40 – per noi si è trattato di uno “scalino” che si è fatto sentire; e alcuni passaggi – parlando di cultura aziendale – non sono dei più semplici.
Nonostante però la squadra sia raddoppiata e i posti in ufficio quasi esauriti, vorremmo fare quanto è in nostro potere per non perdere di vista l’importanza e l’unicità del singolo.

Ora quello che vogliamo è che questa tendenza continui con questa intensità e passione.
Anzi, no, con maggiori intensità e passione.
E abbiamo capito che serve una persona che – in ordine di importanza, attenzione –

  • lo voglia fare
  • lo sappia fare

consapevole che plasmerà un ambiente di lavoro felice per i colleghi ma anche per se stessa/o.

L’esercizio di abbozzare un mansionario l’abbiamo fatto – tra un po’ ci dedichiamo qualche riga.
Ma ci piace pensare che a descrivere il percorso dal principio lo si faccia in almeno undici persone: tu, io, Marco Bianchi, i responsabili di unit (Angela, Elisa, Cristina, …) e una coach che vorremmo ci affiancasse almeno nelle primissime fasi.

Ci siamo immaginati di associare a questa persona il seguente obiettivo: monitorare lo stato di salute del capitale umano (*) di MOCA, con particolare riferimento alla personalizzazione dei percorsi di crescita, finanche all’individuazione di desideri d’uscita.

(*) le persone sono tutto ciò che MOCA “possiede”: l’ufficio è in affitto, i Macbook sono a noleggio, la macchinetta del caffè (no, non abbiamo la moka) è in comodato d’uso

Crediamo abbia senso avanzare la candidatura se ritieni essenziale conoscere il nome e non solo, anzi molto di più, dei nostri colleghi e se ti viene un brivido lungo la schiena a pensare alla formazione come un elenco di corsi da acquistare a catalogo.

Le funzioni principali:

  • amministrazione del patrimonio formativo
  • raccogliere le esigenze, coordinare i piani di formazione con occhio alla possibilità di raggruppare le attività, stimolare la condivisione delle esperienze
  • gestione del budget e delle esigenze formative
  • ricerca e selezione di nuove/i colleghe/i
  • colloqui di selezione
  • colloqui d’uscita (individuazione di elementi di tensione)
  • valutazione della squadra: colloqui di valutazione periodica per monitorare eventuali tensioni e suggerire soluzioni

I requisiti minimi (ad esempio l’inglese), le certificazioni, quelle altre “robe là” non le metto: non sapremmo che scriverci.

Ecco, questo è quello che vogliamo.
Se ti ritrovi in queste righe, se ti hanno mosso qualcosa, qui a destra (o sotto, se stai leggendo da mobile) ci sono delle istruzioni da seguire e un link da cliccare: si continua di là. :)

Come candidarsi

  • 1. Leggi qui a sinistra
  • 2. Prima ancora – se non l’hai già fatto – leggi la pagina “Lavora con noi
  • 3. La candidatura vera parte cliccando qui: qui
  • 4. Un testo (mail/allegato) di presentazione è obbligatorio. Un video di introduzione ti fa guadagnare 1.000 punti
  • 5. È obbligatorio comporre l’oggetto della mail come segue “Candidatura per posizione di Persona che si occupa di Persone”
  • 6. Se mancano dei requisiti minimi, per favore, scrivilo dal principio

Altre cose da sapere

  • Leggiamo *tutti* i curricula che riceviamo
  • Diamo una risposta a *tutti* – ma se ci sono weekend/ponti/festività di mezzo, porta un attimo di pazienza, per favore