I Nostri Servizi

Digital Advertising

Comporre e veicolare il messaggio giusto ai tuoi veri potenziali clienti

“Perchè dovrei investire nella pubblicità online?”

L’advertising online ti consente di raggiungere un ottimo grado di visibilità in poco tempo e, oggi, di veicolare il messaggio giusto al momento giusto.
Si parla sempre più di contesto e personalizzazione perché le funzionalità attuali ti consentono di individuare:

  • i destinatari più corretti
  • il momento più efficace (ad esempio se il cliente sta solo raccogliendo informazioni oppure se è in procinto di acquistare)
  • il messaggio più in linea (possiamo sapere, per esempio, se un cliente è già stato nel tuo sito web)
  • il contesto giusto (non siamo sempre davanti al computer ma siamo sempre più connessi grazie al mobile)

Quindi, per rispondere alla domanda, diciamo: per veicolare il tuo messaggio con le condizioni ideali, per ottenere visibilità in pochissimo tempo e per avere un controllo totale di quello che tu decidi di investire.

“Mi raccontate come sviluppate il servizio?”

Quando lavoreremo assieme, per favore, considera che:

  • ci concentriamo molto sulla fase di progettazione della campagna (obiettivi, KPI, destinatari, momento, messaggio, contesto, canali, budget). Ciò necessita di fare ricerca per conoscere il comportamento delle persone, comprenderne le esigenze, anticipare le cose da loro ricercate
  • gestiamo in maniera critica canali e budget: li ottimizziamo quasi ogni giorno e spostiamo le risorse economiche su quelli che dimostrano di riuscire a portare risultati
  • per tutte le campagne utilizziamo strumenti utili a testare soluzioni diverse (es. annunci con messaggi dissimili) per individuare la migliore ed incrementare poi i risultati

Inoltre abbiamo un atteggiamento che, di sicuro, non ci rende unici ma del quale siamo orgogliosi e che vorremmo, in realtà, diventasse quasi uno standard:

  • non ci leghiamo al tuo budget media, quindi viene meno il ragionamento per cui “più soldi spendi tu, più soldi prendiamo noi”
  • quando secondo noi non ci sono le condizioni per fare questo tipo di investimento, te lo diciamo
  • ti trasferiamo le nostre competenze ed esperienze affinché ci si possa concentrare solo sui risultati
  • continuiamo ad investire in formazione per imparare nuove soluzioni che poi riversiamo anche nel tuo progetto

“Ma in concreto, cosa fate?”

Partiamo, lo si poteva immaginare, dai numeri: dal supporto alla definizione di un budget che ancora non c’è, alla suddivisione del medesimo tra i vari canali e lungo tutto il periodo della – o delle – campagna. Inoltre adoriamo quando il dettaglio che si raggiunge in questa fase è ancora più profondo: determinare il costo che l’azienda è in grado di sostenere e vuole investire per una conversione (un acquisto, il download di un PDF, l’iscrizione a un webinar o a una newsletter).

Poi cerchiamo di entrare nelle corde del tuo possibile cliente; “cerchiamo” perché indossare i panni altrui non è per nulla semplice, ma se lo facciamo assieme, diventa per certo più facile. Questo è un passaggio importante per metterci noi nelle condizioni di comporre messaggi e creatività per intercettino l’interesse e la curiosità del tuo prossimo cliente.

Quindi configuriamo le campagne e poi iniziamo a ottimizzarle secondo i paletti di natura economica – o comunque numerici – definiti nella prima fase. Quello che ci guida nella gestione continuativa è individuare i messaggi, le parole chiave, le creatività che stanno sotto un livello di efficienza; in sostanza cerchiamo di farti spendere i soldi al meglio che si può, ovvero in quei contesti dove i numeri ci dicono che il rendimento è maggiore.

Siamo un’agenzia certificata Google Partner.

Chi ha scelto il nostro approccio

Possiamo farlo anche per te?

Scrivici, il caffè lo offriamo noi.

Casi studio

Randstad

Fattura Elettronica PA

Asendia

Cosa abbiamo fatto

Abbiamo affiancato il reparto marketing nel miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca e nella promozione online, affiancando anche un’attività di lead generation.
Nello specifico abbiamo:

  • identificato i canali di promozione da utilizzare
  • gestito Google Ads (rete di ricerca)
  • implementato gli annunci dinamici su rete di ricerca
  • gestito l’implementazione e l’avvio di campagne Criteo
  • gestito Facebook Advertising
  • gestito campagne di lead generation attraverso Google Ads e Facebook Advertising
  • dato supporto consulenziale sui contenuti da utilizzare come driver per la lead generation
  • usato un approccio SEO semantico
  • valorizzato i contenuti già presenti sul sito
  • suggerito nuovi contenuti per intercettare determinati volumi di ricerca

Abbiamo imparato che bisogna

  • porre attenzione alle dicotomie tra come si vede un’azienda dall’interno e come viene vista fuori
  • riuscire a tradurre le tassonomie aziendali in gruppi di parole chiave o audiance diversi

Abbiamo imparato che non bisogna

  • distinguere in maniera netta un campione, altrimenti si rischia di avere delle difficoltà per gli elementi di confine
  • focalizzarsi solamente sulla lingua inglese per le ricerche di posizioni lavorative

Candidature raccolte

123%

 

Contatti raccolti

3,5k

Contatti B2B raccolti

+92%

Traffico organico

+69%

Traffico organico per la sezione Offerte Lavoro

Lead Generation

Con l’obiettivo di lead generation abbiamo gestito le campagne online, non superando il limite di costo-per-contatto imposto.
In dettaglio abbiamo:

  • ristrutturato gli account Google Ads e Bing
  • ottimizzato la landing page
  • affiancato la pubblicazione del nuovo sito, aggiornando le campagne in base alle nuove URL
  • svolto continui test sugli annunci per migliorarne l’efficienza
  • raccolta di spunti utili per migliorare la sinergia tra traffico organico e a pagamento nella raccolta di contatti

Abbiamo imparato che bisogna

  • raccolta di spunti utili per migliorare la sinergia tra traffico organico e a pagamento nella raccolta di contatti
  • differenziarsi sulla base dell’esperienza dell’utente e non unicamente in base al prezzo
  • creare più versioni per gli annunci per individuare quale soluzione ha migliori performance

Abbiamo imparato che non bisogna

  • sottovalutare l’impatto della notorietà del brand sulle performance delle campagne: i costi saranno maggiori per brand poco conosciuti
  • pensare di internalizzare le attività, a volte potrebbero crearsi delle inefficienze
  • limitarsi a testare solamente diverse soluzioni di annunci, ma provare anche diverse versioni dell’offerta

Conversioni da campagne

+47%

 

CPAi

-31%

Cost-per-Action complessivo dal sito

Frequenza di rimbalzo

-24%

B2B

Con l’obiettivo di lead generation siamo intervenuti nella fase di acquisizione clienti, gestendo le campagne online, tenendo a mente il problema di costruire la reputazione dell’azienda inserita in un contesto ipercompetitivo.
Nello specifico abbiamo:

  • svolto un’indagine di mercato, analizzando tutti i campi delle spedizioni internazionali
  • svolto un’analisi approfondita delle parole chiave
  • sviluppato delle landing page specifiche
  • gestito campagne Google Ads (rete di ricerca e display)
  • gestito campagne di promozione video su YouTube
  • gestito campagne sui social network: Facebook e LinkedIn
  • raccolto e analizzato i dati provenienti dalle mappe di calore, dalle mappe di scorrimento e dai video degli utenti che navigano il sito
  • raccolto e analizzato i dati provenienti da questionari compilati dagli utenti che visitano il sito

Abbiamo imparato che bisogna

  • implementare delle micro-conversioni, dato il processo decisionale molto lungo
  • esser flessibili nella decisione dei vari canali di acquisizione clienti, per evidenziare quali possono essere i più efficaci
  • fare molta attenzione alla fase di realizzazione del testo degli annunci per cercare di escludere le ricerche effettuate da privati, dato che le query di ricerca sono molto simili a quelle fatte da un’azienda
  • prestare attenzione alla “voce del visitatore”, attraverso questionari studiati ad hoc per la pagina che si sta ottimizzando

Abbiamo imparato che non bisogna

  • sottovalutare il problema della relazione tra più referenti all’interno dell’azienda, utilizzando un linguaggio specifico in relazione al ruolo che svolge il referente
  • sottovalutare l’impatto della notorietà del brand sulle performance: dove si è meno noti i costi per far compiere un’azione sono più alti
  • togliere necessariamente dei contenuti per favorire il processo di ottimizzazione, se il servizio che si offre è complesso e ha un costo elevato potrebbe esser necessario aggiungere contenuti

Impression

12,8 M

Visite

+40 K

Costo per Visita: 0,43€

Traffico Totale

+280%

Traffico totale rispetto al periodo precedente

Tasso di conversione

+49%

Il team ADV

Certificazioni e partnership

Angela

Head of Digital Advertising

La curiosità è la mia scintilla, l'entusiasmo il mio carburante

Stefano

Digital Advertising

Esploratore, sognatore e spesso di buon umore

Alvise

Digital Advertising

Veneziano fino al midollo. Amo il mare, il basket e tutti gli sport

Matteo

Digital Advertising

Estremamente curioso, intraprendente, chiaccherone e dalla battuta sempre pronta

Alfonso

Digital Advertising

Sono cresciuto a Pompei. Amo da sempre la musica rock, il cinema e le novità tecnologiche

Ilaria

Digital Advertising

Overthinker per definizione, il mio cassetto straripa di nuovi sogni e progetti

Marco

Digital Advertising

Amo il gaming online e gli acquisti di impulso. Sempre a corto di budget!

Emma

Digital Advertising

Sogno un mondo dove le auto sono inutili e dove l'Erasmus è un diritto di ogni persona

Alcuni dei
nostri strumenti

C'è una soglia di investimento minima per lavorare con voi?
No, non c'è. Ma cercheremo di capire assieme se il budget che hai in mente di investire è coerente con gli obiettivi che ti sei posto
Gestite progetti anche per l'estero?
Sì, ci appoggiamo a dei traduttori madrelingua o ad agenzie di digital advertising in loco, a seconda della complessità e del budget
La vostra remunerazione va in percentuale a quanto investo in budget pubblicitario?
No, non applichiamo mai questo modello, perchè ci sembra che accenda un piccolo conflitto di interessi: più spendi tu e più guadagnamo noi; non ci piace (il nostro compito non è farti spendere il più possibile, ma il meglio possibile)
Posso pagarvi in base ai risultati (es. una percentuale sulle vendite?)
Non abbiamo preclusioni, ma valutiamo la cosa solo nel caso in cui si possa analizzare uno storico consistente. Se l’animo che guida la domanda è primariamente quello di condividere (abbassare) i costi, molto probabilmente la risposta sarà no
Quali canali pubblicitari gestite?
Potenzialmente tantissimi. In base al progetto e agli obiettivi, definiamo il mix di canali più efficace per tentare di raggiungerli. Poi, sulla base dei numeri, valutiamo di far transitare il budget da un canale all’altro per ottenere il massimo dal mix definito
Potete garantirmi dei risultati?
No, le variabili che determinano il raggiungimento di un obiettivo non sono tutte sotto il nostro controllo. Però, prima di partire, usiamo dati e strumenti per fare delle stime - ragionate - su quello che ci aspettiamo succeda, e per stabilire le percentuali di successo di una determinata operazione