BLOG

Vi racconto cos’è stato ieri, 8 novembre 2011

Ve lo voglio raccontare.

Ieri è iniziato molto presto; a dire il vero è iniziato la sera prima quando, via Twitter, qualcuno si è reso conto della messa online del sito ed ha iniziato a condividere la novità; occhi ed attenzione saltavano dalla grammatica del corso di spagnolo alla timeline di Twitter per sbirciare la conversazione.

Poi è arrivata la mattina. Ieri.
Una voglia tremenda di correre in MOCA per dare vita ad alcune delle idee saltate fuori durante la notte.
Ieri sono state le “vasche” tra la mia scrivania e la postazione di Debora per controllare, correggere, controllare e controllare.
Ieri sono stati gli amici e le relazioni online che ci hanno aiutato a diffondere quanto più possibile questo messaggio per noi così importante. Grazie.

Ieri è stato un down del server, poco prima delle 10 del mattino per il traffico eccessivo.
E’ stato un continuo saltare tra le statistiche di Google Analytics (lo ammettiamo: anche quelle in real time) ed i feedback raccolti dai social network.
Ieri è stato leggere tanti commenti, molti pareri, un sacco di complimenti.
E’ stato avere gli occhi lucidi, in almeno un paio di occasioni.

Ieri il pranzo è stato un continuo infilare, tra un discorso e l’altro, frasi del tipo: “Oh, ma che bello è il sito nuovo?!”
E’ stato immaginare i miei colleghi che scrutavano le pagine del sito e scoprivano dettagli nuovi, l’uno dell’altro.
E’ stato ascoltare le loro risate.
E’ stato leggere i loro tweet con pensieri del tipo: “Che squadra!”.
E’ stato presentarci tutti assieme. Mettendoci la faccia.
Ieri è stato rendersi conto di aver imparato tanto. Ancora una volta.

Ieri è stato ricevere una bella mail da un collega; non lavora per MOCA ma ho troppa stima per lui e lo chiamo collega (anche se quello che ne ha da imparare sono io).

Ieri è stata tanta fatica e stanchezza.
E’ stato darsi cinque, con Debora, prima di salutarsi.
Ieri è stato, alle 18, sistemare ancora qualche piccolo dettaglio; siamo andati online con un approccio che sta a metà tra un controllo attento e puntiglioso e questo libro qua.
Ieri è stato, prima di andare a casa, sentire Mattia al telefono e dirgli “Ottimo lavoro!”

Ieri è stato godersi un po’ di buon jazz in macchina. Goderselo davvero.
Ieri è stato tanti sorrisi.
Ieri è stato uno di quei giorni che vorresti non arrivassero mai a sera.

E ieri è stato anche tanti numeri (in alcuni casi piccoli ma per noi grandissimi).
Eccoli:

  • le visite al sito sono state 792: record! (la media giornaliera era di 21)

Statistiche di Google Analytics del lancio del sito

  • per l’account Twitter di @mocainteractive
    • mention ricevute: 35
    • nuovi followers: 18
  • il tweet attorno al quale si è generato il buzz è stato questo
    • RT ricevuti: 41
    • potenziali utenti raggiunti: 32.000 (retweet.co.uk)

Tweet @mocainteractive: "Ah, siamo nati in spiaggia nel 2004

  • il contributo da Facebook: impossibile da calcolare (troppi link sparsi troppo in giro); le visite generate verso il sito sono state 235 (circa il 30% del totale)
  • richieste di colloquio: una;
  • richiesta di fornitura del servizio: una.

Grazie a tutti.

Vuoi che i prossimi articoli
te li spediamo via email?

  • contenuti esclusivi che non pubblichiamo altrove
  • cadenza irregolare: selezioniamo i contenuti più utili
  • 3.040 iscritti

Se ti è piaciuto questo articolo...

regalaci un momento di gloria e condividilo
nei tuoi profili social

Commenti

  1. Marco Zeta… Erano anni che non provavo l’emozione di partecipare ad un progetto così e sentire l’adrenalina dell’essere “on” con il sito. Peccato non esserci stato ieri in ufficio. Per fortuna c’era twitter. Un Gran team. Complimenti capo!

  2. Marco Zeta… Erano anni che non provavo l’emozione di partecipare ad un progetto così e sentire l’adrenalina dell’essere “on” con il sito. Peccato non esserci stato ieri in ufficio. Per fortuna c’era twitter. Un Gran team. Complimenti capo!

  3. Che dire…. sono felice di leggere questo post, mi immedesimo nelle vostre sensazioni e mi vengono gli occhi lucidi, non vi conosco di persona se non Marco che ho conosciuto tramite eventi con Fradefra, ma vi stimo moltissimo e continuerò a seguirvi. Ancora auguri e complimenti.

  4. Che dire…. sono felice di leggere questo post, mi immedesimo nelle vostre sensazioni e mi vengono gli occhi lucidi, non vi conosco di persona se non Marco che ho conosciuto tramite eventi con Fradefra, ma vi stimo moltissimo e continuerò a seguirvi. Ancora auguri e complimenti.

  5. @roberto. Grazie. Le icone effettivamente sono state ampio argomento di conversazione per quanto riguarda l’immagine online di Moca.
    Alcune sono state realizzate a mano ( come quelle della home e quella che trovi come background del nostro canale twitter ) altre sono state prese da un iconset predefinito ( 49handdrawing ), altre ancora elaborate via Fireworks ( l’antagonista di photoshop ). Insomma un mix che ci ha consentito di ottenere un iconset marchiato “moca” sfruttando la creatività interna ed elementi grafici preesistenti.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *